Ultimo aggiornamento06:23:22 AM GMT

Sei qui: Sport Articoli Lamborghini Super Trofeo Europa: a Spa terza vittoria e leadership di Gilardoni

Lamborghini Super Trofeo Europa: a Spa terza vittoria e leadership di Gilardoni

E-mail Stampa PDF
Lamborghini Super Trofeo Europe - Kevin Gilardoni

Spa-Francorchamps - Terza vittoria consecutiva, quarto podio di fila e nuova leadership della classe Pro per Kevin Gilardoni, che a Spa ha conquistato il successo al termine di una Gara 1 bagnata e ricca di avvicendamenti. Il pilota dell'Oregon Team, che arrivava a questo quarto e penultimo round del Lamborghini Super Trofeo Europa a un solo punto dal capoclassifica Dean Stoneman, è stato protagonista di una straordinaria rimonta, che da quinto lo ha visto progressivamente risalire terzo prima dei pit-stop, per poi balzare al comando a pochi minuti dal termine. Sesto successo nella Pro-Am per l'equipaggio della VS Racing formato dai polacchi Andrzej Lewandowski e Karol Basz, ormai ad un passo dal titolo. Terzo centro di fila anche per Yury Wagner e Fidel Leib nella classe Am con i colori del team Leipert Motorsport, mentre nella Lamborghini Cup esordio e vittoria di Matthias Hoffsümmer e Ray Calvin (Konrad Motorsport).

Al via dalla pole Jonathan Cecotto sfila al comando seguito da Stoneman e Sebastian Balthasar. Max Weering viceversa perde due posizioni e scivola quinto dietro a Gilardoni, per poi risalire quarto nel corso del primo giro. Ottavo e primo della Pro-Am è Lewandowski, che viene successivamente passato da Vincent Schwartz pur mantenendo la propria leadership di classe. Dopo quattro giri, Gilardoni riesce ad infilare Weering guadagnando nuovamente la quarta posizione. Cecotto intanto prende un leggero margine di vantaggio su Stoneman, che a sua volta è tallonato da Balthasar. Quest'ultimo supera Stoneman, che poco dopo viene passato anche da Gilardoni. Un testacoda fa scivolare dietro Kevin Rossel.

Inizia a piovere più consistentemente e all'apertura della finestra dei pit-stop entrano insieme ai box Balthasar, Gilardoni e Stoneman. Subito dopo effettua la sosta anche Cecotto, al cui volante subentra Patrick Liddy, che rientra in pista sempre davanti a tutti. Alle sue spalle c'è Noah Watt (sulla vettura lasciatagli da Balthasar); poi Gilardoni e Stoneman. Con i primi quattro racchiusi in soli cinque secondi, a nove minuti dalla fine Gilardoni e Stoneman superano Watt, portandosi rispettivamente in seconda e terza posizione. Al 15° giro il sorpasso di Gilardoni su Liddy in fondo al rettilineo del Kemmel. Nello stesso punto al giro successivo ci prova anche Stoneman, pur senza riuscirci e finendo per favorire invece Watt che si riprende il terzo posto. Errore intanto di Weering, che a due minuti dalla fine finisce contro le barriere. Ma le emozioni non si sono concluse, con il contatto all'ultimo giro tra Watt e Stoneman, il quale rimedia una foratura e finisce subito dopo per girarsi, fermandosi a bordo pista.

Con Gilardoni sempre saldamente in testa, Cecotto e Liddy concludono secondi con la vettura della GSM Racing, dopo il terzo posto conquistato due settimane fa a Barcellona. Subito dietro la coppia del team Leipert Motorsport formata da Balthasar e Watt. Quest'ultimo dopo l'arrivo subisce una penalizzazione di dieci secondi per il contatto avuto con Stoneman, ininfluente comunque ai fini della classifica a seguito dell'ampio vantaggio accumulato nei confronti della vettura della Target Racing divisa da Raul Guzman e Miloš Pavlović, quarti al traguardo.

Negli ultimi giri Basz riporta in testa nella Pro-Am la vettura della VS Racing ereditata da Lewandowski. Secondo posto di classe per Mikko Eskelien e Elias Niskanen (Leipert Motorsport), con Olli Kangas ed il rientrante Yuki Nemoto terzi ancora con la VS Racing.

Nella Am successo di Wagner-Leib, dopo che a fare il passo inizialmente era stato Marc Rostan, alla fine secondo con la vettura del Boutsen Ginion divisa con Giuseppe Fascicolo. Terzo posto per il duo Target Racing composto da Massimo Mantovani e Dilantha Malagamuwa. Nella LB Cup dominio di Hoffsümmer-Calvin davanti a Hans Fabri (Imperiale Racing) e Libor Dvoracek-Kurt Wagner (Micanek Motorsport).

Kevin Gilardoni (#11 Oregon Team): "Sono felice per questa vittoria, che è giunta dopo una qualifica difficile. È stata una lotta senza soste. L'importante era non mollare. Sapevo di avere a disposizione un'ottima vettura. Ho spinto tanto all'inizio e poi nella parte centrale della gara ho pensato ad amministrare le gomme. A un certo punto è iniziato a piovere abbastanza forte e le condizioni della pista sono diventate molto difficili, ma alla fine ce l'ho fatta. Quest'anno era la prima volta che guidavo in equipaggio singolo. Tre vittorie di seguito rappresentano un risultato straordinario".

Oggii Gara 2, sempre della durata di 50 minuti, con la partenza lanciata e il pit-stop obbligatorio, prenderà il via alle ore 12.50. Diretta streaming sulla pagina Facebook ed il canale YouTube di Lamborghini Squadra Corse.

Lamborghini Super Trofeo - Calendario 2020

Round 1: Misano Adriatico, 7-9 agosto

Round 2: Nürburgring, 4-5 settembre

Round 3: Barcellona, 9-11 ottobre

Round 4: Spa-Francorchamps, 20-24 ottobre

Round 5: Circuit Paul Ricard, 13-15 novembre

Redazione