Ultimo aggiornamento04:11:05 PM GMT

Sei qui: Cultura e Spettacolo Articoli Turismo, nella "Via Mater Dei" una nuova tappa tra le bellezze dei suoi santuari e dell'Appennino

Turismo, nella "Via Mater Dei" una nuova tappa tra le bellezze dei suoi santuari e dell'Appennino

E-mail Stampa PDF
Santuario della Beata Vergine delle Grazie di Boccadirio

Il cammino dei Santuari Mariani dell'Appennino Bolognese Mater Dei si rilancia ed è pronto ad accogliere turisti e pellegrini camminatori con alcune importanti novità: il tracciato, che pur mantiene in gran parte la percorrenza originale, è stato oggetto di un restyling che lo rende più agevole per i camminatori e propone maggiori servizi e punti di interesse.

Queste modifiche hanno coinvolto anche il Comune di Monterenzio, allargando il territorio delle municipalità attraversate e dunque arricchendolo di una tappa in più rispetto al passato (il percorso, di circa 160 Km in 7 tappe, congiunge Bologna-Chiesa di Santa Maria della Vita a Riola di Vergato, e viceversa).

Le migliorie alla Via Mater Dei, messe in campo dopo aver ascoltato i diversi suggerimenti pervenuti dai frequentatori, si devono al lavoro congiunto dell'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese, dell'Unione Savena Idice, dell'Associazione Via Mater Dei, della Destinazione turistica Bologna metropolitana e della Cooperativa di Comunità Foiatonda, con l'aiuto di tantissime realtà locali.

Mater Dei, così rinnovata, è pronta per essere presentata agli escursionisti che desiderano immergersi nella spiritualità e nella bellezza delle montagne bolognesi e dei suoi bellissimi borghi, attraverso una nuova cartoguida e diversi eventi promozionali annunciati per la prossima primavera, nel rispetto dei protocolli vigenti correlati alla situazione pandemica.

"Questo cammino, ora migliorato nel suo tracciato e con maggiore offerta in termini di servizi per i frequentatori grazie all'ampia compartecipazione di tante realtà, rientra pienamente nella nostra strategia turistica, sempre più mirata a coinvolgere l'intera area metropolitana - dichiara il presidente di Destinazione turistica Bologna metropolitana Matteo Lepore-. Percorrere Mater Dei è una ulteriore valorizzazione dei luoghi reconditi del nostro appennino, delle pratiche sportive outdoor, del turismo lento e responsabile. Ma credo che Mater Dei porti un ulteriore valore aggiunto a tutto ciò: lo stimolo a scoprire nuovi, piccoli, preziosi scrigni d'arte e di natura raggiungibili con un po' di volontà e impegno, ripagati da un benessere fisico e mentale".

"In questi mesi è stato fatto un grande e duro lavoro - ha commentato il sindaco di San Benedetto Val di Sambro Alessandro Santoni -. Mi complimento con Foiatonda per l'impegno messo nei tanti incontri con le comunità, allo scopo di migliorarsi sempre, con la Destinazione turistica per il sostegno anche economico, con l'Associazione Mater Dei e con Marco Tamarri. Ora ci aspettano gli ultimi dettagli, ma la prossima stagione ci troverà pronti ed accoglienti assieme alle nostre comunità, che ringrazio poiché il loro contributo al miglioramento del percorso è stato fondamentale".

La Via Mater Dei

La Via Mater Dei è il cammino che unisce alcuni fra i principali santuari mariani del Bolognese, attraverso molte aree di interesse storico, naturalistico e culturale dell'Appennino. Un percorso di circa 160 km divisi in 7 tappe, alternando crinali e vallate.
Dal cuore della città, un itinerario in cui si fondono spiritualità, cultura, tradizione e bellezza del territorio: un cammino di grande impatto emotivo per ritrovare serenità e armonia con la natura.

Le tappe

Bologna – Rastignano

L. 20,1 km

D: 5h

H: +751 , -623

Da Vedere: Chiesa di Santa Maria della Vita, Basilica di San Luca, Monte Paderno e Forte Bandiera

Rastignano - Zena

L. 21,2 km

D: 5,5h

H: +792 , -705

Da Vedere: Altare Mater Pacis, Via del Fantini, Gorgognano

Zena - Loiano

L. 23,6 km

D: 7h

H: +1318, -837

Da Vedere: Santuario del Monte delle Formiche, Area Archeologica di Monte Bibele

Loiano – Madonna dei Fornelli

L. 26,7 km

D: 7,5h

H: +1180 , -1011

Da Vedere: Osservatorio Astronomico di Loiano, Santuario di Campeggio, Santuario di Madonna dei Boschi, Santuario di Piamaggio e Lago di Castel dell'Alpi

Madonna dei Fornelli – Baragazza

L. 24,3 km

D: 7h

H: +1048 , -1343

Da Vedere: Santuario della Madonna della Neve, Borgo di Qualto, Bruscoli, Santuario di Boccadirio

Baragazza – Ripoli

L. 27,6 km

D: 7h

H: +1043 , -984

Da Vedere: Castiglione dei Pepoli, Monte Catarelto, Lagaro, Santuario Madonna della Serra

Ripoli – Riola

L. 22,2 km

D: 6h

H: +707 , -1179

Da Vedere: Santuario Beata Vergine di Montovolo, Borgo La Scola, Rocchetta Mattei, Chiesa Santa Maria Assunta di Riola.

Redazione