Ultimo aggiornamento02:27:46 PM GMT

Sei qui: Attualità Articoli Arte motoristica e Street Art si fondono nella Aventador S by Skyler Grey alla Monterey Car Week

Arte motoristica e Street Art si fondono nella Aventador S by Skyler Grey alla Monterey Car Week

E-mail Stampa PDF
Lamborghini Skyler Grey

Interpretazione pop dell'Aventador S a cura dell'artista americano Skyler Grey, tra i più giovani e influenti rappresentanti mondiali della Street Art

In occasione della Monterey Car Week in California, Automobili Lamborghini presenta un esemplare unico di Aventador S interpretato dall'arte di Skyler Grey, il giovanissimo artista statunitense considerato l'astro nascente della Street Art mondiale.

L'esemplare unico di Aventador S by Skyler Grey presentato in California è simbolo della fusione di due concetti di arte: da un lato l'arte motoristica Lamborghini, dove il design unico delle forme, da sempre contraddistinto da linee tese, volumi tridimensionali, geometrie e stilemi del passato, si unisce a soluzioni tecnologiche pionieristiche; dall'altro l'arte di Skyler Grey, che appena 19enne è stato definito "Fresh Prince of Street Art" ed è spesso paragonato per il suo stile pop e iconografico ad artisti del calibro di Andy Warhol, Keith Haring o Jean-Michel Basquiat. E' il più giovane artista ad avere esibito le proprie opere presso musei e fiere d'arte internazionali ed è stato inserito nel 2017 da Forbes nella classifica '30 under 30' degli artisti più influenti a livello mondiale.

Katia Bassi, Chief Marketing & Communication Officer di Automobili Lamborghini, commenta: "L'affinità che sentiamo con il mondo dell'Arte ci ha portati a voler sperimentare un approccio creativo nuovo, affidando a Skyler Grey l'interpretazione di una vettura che è già di per sé un'opera d'arte. Un progetto che si lega al nostro nuovo impianto di verniciatura di Sant'Agata Bolognese, luogo in cui tecnologia e arte si incontrano e dove i nostri specialisti sono chiamati a tradurre i sogni dei nostri clienti in realtà nella ricerca della massima perfezione estetica."

La vettura, consegnata all'artista come fosse una tela bianca, è stata dipinta in tre settimane presso il nuovo stabilimento di verniciatura Lamborghini, appena inaugurato a Sant'Agata Bolognese. Il processo creativo, durato quasi un anno, si è svolto in collaborazione con un team interfunzionale di tecnologi, specialisti di verniciatura, logistica, assemblaggio e qualità, che hanno seguito il progetto dalla fase di fattibilità fino al processo produttivo. Nonostante l'elevata complessità di realizzazione, l'artista con il supporto del team ha dato vita alla prima opera d'arte a quattro ruote omologata.

Skyler Grey ha utilizzato le principali tecniche della street art, tra cui l'uso di aerografi, pistole a spruzzo, rulli e stencil, con cui ha personalizzato la carrozzeria nel suo tipico stile pop e nei toni dell'arancio e giallo. Il colore di base in Arancio Atlas è stato la tela su cui Grey ha espresso tutta la sua creatività nell'interpretare il marchio Lamborghini. Il fondo si movimenta in tutte le sue parti esterne con pennellature decise e irregolari in giallo, arancio scuro e bianco, intervallate da schizzi di colore e colature di vernice realizzate con la tecnica del drip painting. La carrozzeria, caratterizzata così dall'alternanza di tre colori, è infine animata da immagini stilizzate di tori che corrono lungo la fiancata, raffigurati nella loro corsa in uscita da prese d'aria e dall'iconico barattolo di zuppa Campbell, quale citazione dell'opera di Warhol "32 Campbell's Soup Cans".

Sulla carrozzeria, così come in calce a ogni tela d'autore, compare la firma di Skyler Grey accompagnata dall'inconfondibile logo della saetta sopra il nome, a riconferma dell'autenticità e unicità di questa opera d'arte. Gli interni, in pelle Nero Ade con cuciture a contrasto arancioni, sono personalizzati attraverso un ricamo sul pannello posteriore dell'immagine di un toro in versione fumetto in carica tra macchie di vernice colorate a effetto splash. Il disegno del toro dell'artista è stato affidato all'arte del ricamo delle specialiste della selleria Lamborghini.

L'Aventador S by Skyler Grey, acquistata da un collezionista d'arte, sarà la prima Lamborghini ad essere certificata attraverso l'innovativa tecnologia Blockchain.

La vettura è parte del progetto pilota 'Lamborghini Sicura', avviato in collaborazione con Salesforce e finalizzato alla tutela della vettura come opera d'arte. Si tratta di un processo di certificazione di autenticità, che si avvale della tecnologia Salesforce Blockchain, capace di garantire sicurezza e incorruttibilità dei dati. Il sistema di protezione implementato intende escludere ipotesi di contraffazione, tracciare e certificare tutte le informazioni relative al modello, favorendone al contempo l'incremento del valore verso tutti gli stakeholder.

La Aventador S by Skyler Grey è in esposizione dal 15 al 18 agosto 2019 presso The Lamborghini Lounge Monterey, una villa con vista sull'oceano dalla posizione esclusiva e privilegiata, situata presso la famosa diciottesima buca del Pebble Beach Golf Course a Monterey.

Il concept dello spazio è ispirato all'arte nelle sue varie declinazioni ed è stato progettato secondo il claim "Created to Inspire". Una villa privata pensata come casa di un collezionista d'arte e fan di Lamborghini, dove gli ospiti sono accompagnati in un viaggio esperienziale in un ambiente dove il mondo della Casa del Toro, le arti figurative e il design si fondono in perfetta armonia sotto il segno dell'arte.

Il mondo Lamborghini è rappresentato dall'esposizione delle ultime novità in gamma, da isole interattive dedicate al processo creativo del design e alla loro personalizzazione in un'atmosfera intima, familiare e informale. Tra gli artisti invitati a dare vita alla lounge, oltre a Skyler Grey con la vettura da lui interpretata e le sue tele più famose, l'italiano Alfredo Sannoner, maestro calligrafo con la sua arte del corsivo e la ricerca di bellezza e perfezione nella scrittura.

Redazione